Pollo all’orientale

Dosi per 4 persone :
4 fettine di petto di pollo non battute
3 carote
3 zucchine
½ peperone rosso
½ peperone giallo
3 cipollotti
Olio di oliva
Sale, pepe, curry o salsa di soia

Preparazione :
Tagliare i petti di pollo a listarelle larghe circa un dito.
Affettare le carote e le zucchine a striscioline tipo patate a fiammifero.
Affettare a listarelle i peperoni
Affettare a rotelle i cipollotti utilizzando, se possibile, anche parte del getto verde

In una padella larga e con i bordi rialzati scaldare 3 o 4 cucchiai di olio e mettere a rosolare le listarelle di pollo a fuoco vivo, salare e pepare se gradito. Dopo 4 o 5 minuti aggiungere le carote e mescolare in modo che pollo e carote si amalgamino. Dopo altri 4 o 5 minuti abbassare il fuoco e aggiungere le zucchine dopo un paio di minuti aggiungere i peperoni e i cipollotti il curry e un mestolino d’acqua. Lasciare cuocere per altri 4 o 5 minuti mescolando di tanto in tanto. Le verdure devono risultare leggermente croccanti.

Se non piace il curry si può condire il piatto con salsa di soya dolce che deve essere aggiunta fuori cottura.

Servire caldo con riso cotto al vapore o cus-cus.

Tommaso

Straccetti di pollo alle verdure

INGREDIENTI ( PER 4 PERSONE)

4 fettine di petto di pollo

1 zucchino

1 carota

mezzo peperone rosso

mezza costa di sedano

2 cipollotti non troppo grandi

2 cucchiai di olio di oliva extravergina

mezzo bicchiere di acqua

sale, pepe, curry o salsa di soya.

Preparazione:

Taglia  a striscioline ( non alla julienne) la carota, lo zucchino, la mezza costa di sedano, il mezzo peperone rosso e i petti di pollo.

In una padella scalda i 2 cucchiai di olio extravergine e aggiungi la carota e il pollo. Mescola e fai rosolare i pezzetti di pollo. Aggiungi il sedano e il peperone, sale e pepe. Lascia rosolare per qualche minuto, aggiungi poi la zucchina. Taglia i 2 cipollotti a rondelle, usando anche una parte del gambo verde e aggiungi nella padella. Regola l’acqua, copri e fai cuocere per circa 15-20 minuti.

A seconda del gusto che preferisci condisci con salsa di soja o con curry. Se preferisci il curry, scalda in un pentolino un po’ di acqua  e aggiungi il curry mescolando in modo che si sciolga bene.

E’ un piatto semplice, ricco di colori che si accompagna bene con riso pescà. Per risparmiare tempo puoi affettare zucchina, sedano e peperone mentre si cuoce il pollo

Maiale alle olive

Una ricetta adatta alle giornate freschine dell’autunno.

Dosi per 4 persone

400 gr. coppa di maiale

1 spicchio di aglio

1 mazzetto di prezzemolo

1 vaschetta di olive nere

3 cucchiai di olio extravergine

2 dita (orrizzontali) di vino rosso

Sale Pepe

Tritare finemente lo spicchio d’aglio assieme al mazzetto di prezzemolo.
Nella pentola a pressione mettere l’olio e fare rosolare il battuto
Tagliare la coppa in pezzi non troppo grandi, tipo spezzatino, e fatela rosolare
Tagliare a rondelle le olive nere e aggiungetele alla carne, salate e rogolate il pepe, aggiungere il vino rosso.
Chiudete la pentola a pressione. Al fischio abbassate valvola e fuoco e calcolate 20 minuti per la cottura.
Servite con purea di patate, polenta o cous cous.
Per il vino rosso sono da preferire vini tipo Valpolicella .
In alternativa alla coppa ottime le costine di maiale; in questo caso calcolate per la cottura in pentola a pressione 30 minuti
Se non usate la pentola a pressione considerate un tempo di cottura doppio, a pentola coperta e aggiungete un po’ più di vino.
Buon appetito Tommaso

Ricetta del diplomatico

300gr. di panettone o pandoro

70 gr.di zucchero
3 uova
2 dl. di panna
1 litro di latte
3 cucchiai di marsala
50gr. uva sultanina
arancia candita e a piacere anche pezzetti di cioccolato
pizzico di sale
sbattere le uova con lo zucchero e la panna aggiungere il latte e il marsala.Fare uno strato di pasta e mettere uva sultanina e canditi.
Forno 180 x1 ora a bagnomaria .
Grazie Rosa

PALLINE AL COCCO

Ingredienti:

1 confezione di latte condensato Nestlè zuccherato (gr. 450)

130 gr. di riso soffiato

300 gr. di farina di cocco

100 gr. di burro

100 gr. di zucchero

1 uovo

200 gr. di biscotti secchi sbriciolati

 2 cucchiai di rhum ( a piacere)

 Amalgamare tutti gli ingredienti aiutandosi anche con le mani: nell’impasto mettere solo due manciate di farina di cocco e conservare la restante farina per avvolgere le palline.

La lavorazione è molto semplice: si comincia con il preparare il burro a temperatura ambiente e via via si aggiungono i vari ingredienti. Per formare le palline, è bene avere le mani bagnate: per questo è utile tenere, a portata di mano, una bacinella con acqua in cui bagnare facilmente le mani e la farina di cocco rimasta per "rotolarvi" le palline (è meglio, secondo me,non farle troppo grosse).La farina a volte non basta, è meglio averne di riserva. Vanno messe in freezer almeno per tre ore, disposte l’una accanto all’altra. Una volta congelate si possono mettere unite in un unico sacchetto in attesa di disporle nel piatto di portata,magari negli appositi "pirottini" ( sottopaste). Per l’uso, basta toglierle dal freezer mezz’ora prima, il tempo dipende anche dalla temperatura esterna.

Grazie Giovanna

Sugo di verdure

Dosi per 4 persone

INGREDIENTI.

  • 3 cucchiai di olio d’oliva extra vergine
  • 1/2 cipolla bianca o equivalente quantità di porro
  • 2 pomodori San Marzano
  • 1 melanzana
  • 1 cucchiaio di uva passa
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucciaino di capperi
  • 1 bel ciuffo di basilico fresco

PREPARAZIONE

Mettere a bagno in acqua tiepida l’uva passa.

Affettare la cipolla o il porro

Sbollentare i pomodori, sbucciarli e tagliarli a dadini

Tagliare la melanzana a dadi non troppo grossi

Lavare il basilico e spezzettare le foglie.

In un tegame scaldarel’olio, aggiungere l’aglio e la cipolla e fare appassire, aggiungere le melanzane e il pomodoro, regolare sale e pepe e fare quocere a fuoco moderato e coperto per 10 minuti. Aggiungere l’uva passa scolata e strizzata leggermente e i capperi, togliere lo spicchio d’aglio e proseguire la cottura per altri 5-10 minuti fino a quando le melanzane saranno morbide, togliere dal fuoco e aggiungere il basilico.

Bono per spaghetti o pasta corta

Varianti:

Friggere le melanzane in olio e aggiungerle al momento di condire la pasta

Al posto del parmigiano mettere sulla pasta pecorino o ricotta affumicata

Sostituire al pepe un pizzico di peperoncino

Tommaso

Sugo all’Orata 22/04/2011

INGREDIENTI :

Circa 300 gr di Orata sfilettata

3 cucchiai di olio extravergine

½ porro ( un po’ di parte verde e un po’ di parte bianca)

3 pomodori San Marzano non troppo maturi o equivalente quantità di datterini

1 spicchio di aglio non troppo grosso

½ bicchiere di vino bianco secco ( Soave o Lugana o Custoza)

Prezzemolo

Sale Pepe

PREPARAZIONE

Se l’orata non è stata sfilettata togliendo anche la pelle,
procedere come segue : lungo tutta la lisca rimasta, sia a destra che a
sinistra, fare un taglio per tutta la lunghezza badando di non tagliare
la pelle. Partendo dal taglio,utilizzando un coltello ben affilato e con
lama stretta, incidere la carne appena al di sopra della pelle seguendo
la direzione verso l’esterno e verso la coda, rimuovere l’eventuale
carne rimasta attaccata alla pelle. Tagliare e pezzi non troppo piccoli
la carne dell’orata e metterla da parte

Affettare il porro ad anelli sottili

Sbollentare i pomodori, sbucciarli e tagliarli a dadini

Tritare il prezzemolo e l’agio

In un tegame abbastanza largo fare scaldare l’olio, aggiungere
il porro e fare appassire leggermente, aggiungere i pomodori a dadini,
il prezzemolo tritato e un goccio di vino bianco. Lasciare cuocere
coperto per 10 minuti regolando sale e pepe, aggiungere l’orata e
bagnare con il rimanente vino bianco e fare cuocere coperto per circa 10
minuti.

Buono per condire pasta corta all’uovo, spaghetti o tagliatelle.

Il gusto del sugo è delicato, se piace un gusto più forte si possono aggiungere dei capperi sotto sale ben lavati.

Grazie TOMMASO e buon appetito

Castagnole di Carnevale 18/02/11

DOSI

7 uova
3 etti di zucchero
mezzo bicchiere di rhum
due dita di buon Marsala
2 etti di burro fuso
9 etti di farina bianca
1 bustina e mezzo di lievito secco 

Sbattete le uova con zucchero rhum, Marsala, burro fuso e alla
fine unite farina e lievito. Amalgamate e lavorate accuratamente
l’impasto.

Formate dei lunghi cordoni della grossezza di un pollice, e tagliate pezzettini pari ad una piccola noce.

Appallottolate ogni pezzo e friggete in olio o strutto.
Toglietele dall’olio quando le vedrete dorate, tenetele un pò sulla carta assorbente ed inzuccherate generosamente.

GRAZIE ANNA

Gnocchi di zucca da Alberta 28/10/2010

DOSI

Zucca 6 hg (già pulita)
Ricotta 3 hg
Uova 3 intere
Parmigiano grattuggiato 4/5 cucchiai
farina 4/5 cucchiai
noce moscata
burro

Cuocere la zucca al forno coperta , passarla quindi al
passaverdure e unirvi la farina, la ricotta, le uova e il formaggio,
formando un impasto morbido ma tale che gli gnocchi reggano alla cottura
(aggiungere eventualmente altra farina) Con l’aiuto di due cucchiai
dare al composto la forma di una noce ed immergere nell’acqua bollente
cuocendo per alcuni minuti. Disporre quindi gli gnocchi in una pirofila
su un letto di radicchio rosso di Verona, precedentemente passato in
tegame. Condire con burro fuso e noce moscata.

Grazie Alberta

TORTA D’UVA di Rosa 10/10/10

Questa torta di sicura riuscita e prettamente autunnale

Dosi
2 grossi grappoli d’uva
2 uova intere
6 cucchiai di zucchero
6 cucchiai di farina
6 cucchiai di olio di semi (arachidi)
1/2 busta di lievito
un pizzico di sale
un cucchiaio di marsala

Esecuzione:

Fare la pastella, sgranare i chicchi d’uva e versarli nella pastella. Forno 170° per 1 ora

Grazie Rosa